near-lake

Vela e windsurf

L’ALTO LAGO DI GARDA: IL TRIANGOLO EUROPEO DEL SURF A VELA Il triangolo che ha i suoi vertici in Torbole-Malcesine-Limone è ritenuto un autentico paradiso dagli appassionati, che considerano questa zona una delle capitali europee di questo sport.

 

WINDSURF: SURF CENTER

E’ il triangolo d’oro per gli appassionati del surf a vela. Siamo nell’alto lago di Garda. Le raffiche dei due venti principali, il mattutino “Peler” , la pomeridiana “Ora”, offrono condizioni ideali per veleggiate mozzafiato. Come al mare si può volare, si può saltare, quasi come alle Hawaii, come nelle onde della Sardegna o della Costa Azzurra. Qui veleggiano, ogni week end, migliaia di appassionati che giungono da ogni angolo d’Europa.

 Arco

 

  • Surf Center Marco Segnana, Tel. (+39) 0464 505963

 

Bardolino

 

  • Lido Holiday Surf, Tel. (+39) 045 7210092

 

Brenzone

 

  • Martina Loch Loc. Castelletto, Tel. (+39) 045 7420555
  • Hp Sports Loc. Castelletto, Tel. (+39) 045 7430707

 

Gargnano

 

  •  Ok Surf Loc. Fontanella, Tel. (+39) 0365 790012

 

Limone sul Garda

 

  • Geri Surf Center, Tel. (+39) 0365 954040
  • Windsurfing Lino, Tel. (+39) 338 4097490

 

Malcesine

 

  • International Sailing Center Loc. Campagnola, Tel. (+39) 045 7400055
  • Stickl Sport Camps Loc. Val Di Sogno, Tel. (+39) 045 7401697
  • Wind Surf Bay Loc. Campagnola, Tel. (+39) 045 7400311
  • Wind Square Loc. Sottodossi, Tel. (+39) 045 7400413
  • Sunrise Loc. Molini, Tel. (+39) 045 7401104

 

Moniga del Garda

 

  • Centro Surf E Canoe, Tel. (+39) 0365 502364

 

Padenghe sul Garda

 

  • Sporting Club Basso Garda, Tel. (+39) 030 9907672

 

Riva del Garda

 

  • Bouwmeester Pro Center, Tel. (+39) 0464 551730
  • Nautic Club Riva, Tel. (+39) 0464 552453
  • Prof. W. School Tomasi, Tel. (+39) 0464 556077
  • Surf Center Marco Segnana, Tel. (+39) 0464 505963

 

Sirmione

 

  • Centro Surf Martini Sport, Tel. (+39) 030 916208
  • Centro Surf Sirmione, Tel. (+39) 338 6243650

 

Torbole

 

  • Circolo Surf Torbole, Tel. (+39) 0464 505385
  • Surf Center Lido Blu, Tel. (+39) 0464 505180
  • Surf Center Marco Segnana, Tel. (+39) 0464 505963
  • 3 Surf (Club Mistral), Tel. (+39) 0464 506077
  • Vasco Renna Surf Center, Tel. (+39) 0464 505993
  • Windsurfing Conca D’oro, Tel. (+39) 0464 506251

 

Torri Del Benaco

 

  • Centro Surf Jean Pierre, Tel. (+39) 045 7225215

 

Tremosine-Campione

 

  • Tender Wind&Kitesurf , Tel. (+39) 0365 916900

 

Il Garda Lombardo

Il primo vertice è in terra Lombarda, nel cuore del Parco dell’Alto Garda Bresciano. I surfisti arrivano di buon’ora. Parcheggiano di fronte alla bellissima limonaia, dove ancora oggi si coltiva il frutto più pregiato di tutto il Grande lago. Ci si infila la muta stagna e via nelle onde del vento da Nord. E’ il “Peler” raffiche che vanno dai 20 ai 30 nodi. Solchi d’acqua che ti permettono di saltare. E’ come essere al mare. C’è chi tenta il looping, il salto mortale. E’ qui, l’unico punto dove è possibile volare. Siamo al largo del “Prà de la fam”, il prato della fame, così chiamato perchè i pescatori di un tempo si rifugiavano per la colazione, dopo che per ore avevano buttato e tirato su le reti appesantite dal pesce. Milano è a poco più di 150 chilometri. Le uscite autostradali sono quelle di Brescia e Desenzano. Per chi arriva dalla Germania via Brennero dopo aver raggiunto Riva deve andare a sud per circa 20 chilometri. La strada che va verso Salò, la gardesana che si arrampica lungo scogliere che ricordano il sud dell’Inghilterra. E’ il “Meandro” così chiamato da D’Annunzio. Campioni più o meno titolati gestiscono buona parte di queste scuole di surf a vela, e sono più che una garanzia. Altri personaggi si dedicano alla progettazione di tavole e vele. Aziende e marchi prestigiosi hanno lungo le rive gardesane le loro sedi di rappresentanza europea ed italiana, altre ancora autentici laboratori ed antenne tecnologiche. Dal “Prà“, nel territorio comunale di Tignale, un paio di chilometri e la lunga galleria illuminata ci porta a Campione. Il borgo sta per essere completamente ristrutturato. Il vecchio opificio, vi si lavorava il cotone, dovrebbe diventare un vero villaggio per gli appassionati delle discipline acquatiche. A Limone si arriva dopo altri 7 chilometri. E’ una delle capitali del turismo del nord Europa. Non mancano le scuole ed il noleggio di tavole di ogni tipo. I punti sono distribuiti lungo le spiagge ed i principali alberghi. Rimanendo sulla statale si incontra un’altra limonaia, quella di Capo Reamol. Le piazzole sono piene di auto, camper e caravan. Sono i punti di appoggio per i fanatici delle raffiche dell’Ora. Si viaggia da una sponda all’altra del lago con laschi bellissimi, vele al massimo della superficie per chi ha fiato e soprattutto muscoli

 

UNA VERA PALESTRA ALL’ARIA APERTA

 

Il Garda vanta una lunga e consolidata tradizione. Negli ultimi 50 anni i Club velici hanno saputo creare i migliori skipper delle classi olimpiche. Le condizioni dei venti variano a seconda della zona, arie leggere nella parte bassa, venti più freschi nella zona a nord di Gargnano verso Malcesine e Torbole.

 

 

Il Garda: Circoli e Scuole di Vela F.i.v.

Il Garda vanta una lunga e consolidata tradizione. Negli ultimi 50 anni i Club velici hanno saputo creare i migliori skipper delle classi olimpiche. I nomi sono quelli di Fabio Albarelli, Roberto Benamati, Albino Fravezzi, Flavio Scala, i fratelli Celon, Luca Devoti, Silvio Santoni, tanto per citarne alcuni. Altri come l’olimpionico danese Jesper Bank, i tedeschi Joerg Schumann, quest’ultimo vincitore di tre medaglie d’oro in altrettante Olimpiadi, Alex Hagen , Vincent Hoesch e Markus Wieser, l’austriaco Raudaschal hanno eletto questo lago come la loro palestra ideale. Le condizioni dei venti variano a seconda della zona, arie leggere nella parte bassa, venti più freschi nella zona a nord di Gargnano verso Malcesine e Torbole. In ogni località c’è un Circolo o una Fraglia velice con una scuola riconosciuta dalla Federazione, riservata sia ai ragazzi sia agli adulti. Altrettanto famose sono le competizioni gardesane come le frequentatissime Centomiglia e l’Intervela, regate che vantano 50 anni di storia.

Ogni anno si organizzano campionati internazionali, ultimi in ordine di tempo i primi Campionati Italiani Open delle 10 classi olimpiche; nel recente passato i mondiali di 5.50,F.D., Soling, Mini Tonner, Hobe Cat, Fun, Tempest e gli europei di Star , Finn, Fun, Asso 99, Trias, Dyas, Dragoni, Soling Match-race, una prova del circuito mondiale delle sfide a due, la Pedrini Cento Cup.

  •  ARCO
  • Circolo Vela Arco, tel. (+39) 0464 505086
  • BARDOLINO
    Centro Nautico Bardolino, tel. (+39) 045 7211109
  • BRENZONE
    Circolo Nautico Brenzone, tel. (+39) 045 7430169
    Compagnia delle Derive, tel. (+39) 045 7420762
    Yacht Club Acquafresca, tel. (+39) 045 7420575
  • DESENZANO DEL GARDA
    Club Nautico Diavoli Rossi, tel. (+39) 030 9141346
    Fraglia Vela Desenzano, tel. (+39) 030 9143343
    Lega Navale Italiana – Sez.Brescia, tel. (+39) 030 9980344
  • GARDA
    Gruppo Vela L.N.I. Garda, tel. (+39) 045 7256377
  • GARGNANO
    Circolo Vela Gargnano, tel. (+39) 0365 71433
  • LIMONE SUL GARDA
    Circolo Vela Limone, tel. (+39) 0365 914045
  • MALCESINE
    Fraglia Vela Malcesine, tel. (+39) 045 7400274
  • MANERBA DEL GARDA
    Circolo Vela Torcolo, tel. (+39) 030 9907217
  • MONIGA DEL GARDA
    Nauticlub Moniga, tel. (+39) 0365 503057
  • PADENGHE SUL GARDA
    West Garda Yacht Club, tel. (+39) 030 9907295
    West Garda Marina, tel. (+39) 030 9907164
  • PESCHIERA DEL GARDA
    Fraglia Vela Peschiera, tel. (+39) 045 7550727
  • RIVA DEL GARDA
    Circolo Velico Alto Garda, tel. (+39) 0464 521831
    Fraglia Vela Riva, tel. (+39) 0464 552460
    Sezione L.N.I. Riva, tel. (+39) 0464 556028
  • SALO’
    Società Canottieri Garda, tel. (+39) 0365 43245
  • SAN FELICE DEL BENACO
    Circolo Nautico Portese, tel. (+39) 0365 559893
  • SIRMIONE
    Yachting Club Sirmione, tel. (+39) 030 9904078
  • TORBOLE
    Circolo Vela Torbole, tel. (+39) 0464 506240
  • TORRI DEL BENACO
    Yachting Club Torri, tel. (+39) 045 7225124
  • TOSCOLANO MADERNO
    Circolo Vela Toscolano Maderno, tel. (+39) 0365 540888
  • TREMOSINE
    Vela Club Campione, tel. (+39) 0365 916908

 

Norme per la navigazione

  • Dal gennaio 1984 è in vigore sul lago di Garda un complesso di disposizioni emanate d’intesa dalla Regione Lombardia, dalla Regione Veneto e dalla Provincia Autonoma di Trento. Tali norme rispondono a tre finalita’ essenziali: sicurezza, difesa ecologica, sviluppo turistico.
    • Divieto di navigazione a 500mt. dalla costa
      E’ vietata la navigazione a motore in una fascia della di 500 metri dalla costa(ridotta a 200 metri nel golfo di Salo’, da Barbarano alla Rocca di Manerba). L’attraversamento di questa fascia è consentito perpendicolarmente alla riva alla velocita’ massima di 5 nodi. Non nelle zone riservate alla balneazione. La velocita’ massima consentita è di 22 nodi nelle ore diurne e di 10 nodi nelle ore notturne. L’entrata e l’uscita dai porti va compiuta a velocita’ non superiore a 3 nodi.
    • Sub e Sci Nautico
      I subacquei devono segnalare la loro presenza mediante boa. Lo sci nautico è soggetto ad una disciplina particolare con corridoi di lancio, attrezzature dell’unita’ trainante, requisiti del relativo personale. 
    • Windsurf
      L’uso delle tavole a vela (windsurf) è consentito da un’ora dopo l’alba fino al tramonto e solo in condizioni di buona visibilita’; è prescritto il giubbotto di salvataggio. §
      Moto d’acqua
      Per le moto d’acqua la navigazione è regolamentata da singole disposizioni comunali. E’ necessario pertanto contattare gli Uffici di Polizia municipale.
    • Lavaggio
      I natanti devono essere sottoposti al lavaggio della carena prima dell’alaggio.
    • NEL GARDA TRENTINO VIETATI I MOTORI
      La zona dell’alto Garda trentino è riservata alla vela al windsurf. La zona va dallo specchio d’acqua antistante le coste di Riva del Garda, Arco, Torbole (circa 10 kmq) ed è vietata alla navigazione a motore. Per altri dettagli rivolgersi agli Ispettorati di Porto, agli Uffici di Polizia Municipale o agli Uffici Turistici.
    • Sanzioni
      E’ previsto un complesso di sanzioni amministrative (da Euro 16,00 a Euro 550,00) a seconda della gravita’ dell’infrazione. Particolari disposizioni si riferiscono ai servizi di vigilanza.
    • Dotazioni a bordo
      Per quanto riguarda le dotazioni in base alla nuova legge nazionale sulla navigazione sono previste per le imbarcazioni straniere le dotazioni di sicurezza del Paese di origine.

 

Quali dotazioni a bordo per chi naviga sul Garda

Le ultime disposizioni legislative italiane hanno avuto una particolare attenzione, aggiornando leggi e regolamenti che appartenevano in ai lontani anni ‘70. La norma più rivoluzionaria è apparsa sul supplemento ordinario n.141 della Gazzetta Ufficiale del 24 agosto del 1996. Dice riguardo alle dotazioni di bordo:
” Le unità da diporto devono essere dotate dei mezzi di salvataggio e delle dotazioni di sicurezza prescritte per la distanza dalla costa ove la navigazione è effettivamente svolta “.
Potrebbe sembrare una vera liberalizzazione. Il rischio è però quello di una ‘troppo’ libera interpretazione con danni irreparabili sia da parte degli utenti, sia da parte di chi deve far rispettare le leggi e soprattutto tutelare la sicurezza.
Di certo questo sarà il futuro prossimo, le regole dettate dalla capacità degli stessi utenti così come da anni avviene in nazioni decisamente più educate nel modo di vivere la navigazione come la Francia, l’Inghilterra e l’Olanda.
Alla vigilia del “varo” definitivo dell’Europa Unita appare chiaro che anche la nostra Nazione dovrà raggiungere una reale maturità marinara, cosa che oggi, purtroppo, ci lascia piuttosto perplessi.
In attesa conviene attenersi al regolamento di sicurezza, entrato in vigore il 14 luglio 1994.

  • Le dotazioni per chi naviga in acque interne, quindi sul nostro lago, devono far riferimento alle 3 miglia, di fatto le stesse dotazioni per chi sta entro le 6 miglia con l’eccezione del mezzo collettivo di salvataggio.
  • Obbligatoria diventa così una cintura di salvataggio (il giubbotto salvagente) per ogni persona ‘effettivamente’ presente a bordo e non per il numero per il quale è abilitato lo scafo. In alternativa ci può anche essere un salvagente (tipo anulare ed omologato) ogni due persone a bordo. A questi vanno aggiunti comunque un salvagente anulare ( che così vale per due persone) sul quale deve essere riportata – come detto – la dicitura di conformità al Decreto Ministeriale 20.4.1978, munito di 30 centimetri di cimetta e boetta luminosa ad attivazione automatica, ma in proposito mancando ancora il regolamento e la boetta – diventa così – non obbligatoria.
  • Le altre attrezzature che ci devono essere sono una pompa a mano o altro attrezzo di esaurimento, un ancorotto e cavo di lunghezza non inferiore a metri 30, una coppia di remi, o pagaie, dotate di gaffa, due fuochi a mano a luce rossa, nonché due segnali a mano a stelle rosse, ovvero una pistola very con due cariche della validità di 4 anni, due boette fumogene (non ancora obbligatorie visto che non esiste regolamento), fanali regolamentari in caso di navigazione notturna, nel caso di navigazione diurna, almeno una torcia, a luce bianca con due elementi di carica, un estintore del tipo 13 B per potenze fino a 25 Hp, tipo 21 B fino a 200 Hp, tipo 34 B oltre i 200 Hp.
  • Da segnalare che il regolamento del Ministero ricorda che per le piccole imbarcazione che navigano entro un miglio dalla costa, le derive ed i surf, occorre avere una cintura di salvataggio per ogni persona a bordo e che per quanto riguarda i windsurf la cintura dovrà essere indossata. Si tratta di norme per altro ribadite dalla legge sulla navigazione delle Regioni che hanno competenza sulle acque del Garda.
  • Questa segnalazione evidenzia come la Legge dello Stato e delle Regioni imponga situazioni che in tutte le scuole veliche sono di fatto il primo insegnamento: “salvagente indossato o a portata di mano anche se si è abili nuotatori”.Per chi avesse dubbi può tranquillamente rivolgersi alle maestranze dei cantieri, dei rimessaggi, delle scuole nautiche.
    Per quanto riguarda i natanti stranieri valgono le norme e le dotazioni dei Paesi di provenienza.
    Un’altra norma di rispettare è il pagamento della Tassa di Stazionamento, di fatto il bollo di circolazione, regolato dalla legge 498 dell’agosto 1994.
    Per le unità da diporto (natanti, imbarcazioni e navi) deve essere corrisposta tenendo presente il solo parametro della lunghezza.
    Può però essere pagata solo per il periodo estivo.

 

 STATO / REGIONI /PROVINCE/ COMUNI

STATO

Governo

REPUBBLICA ITALIANA

Quirinale

REGIONI

Regione Veneto

Regione Lombardia

Regione Trentino Alto Adige

PROVINCE

Provincia di Verona

Provincia di Brescia

Provincia di Trento

CAPOLUOGHI DI PROVINCIA

Verona

Brescia

Trento

COMUNI DEL LAGO DI GARDA

Comune di Torri del Benaco

Comune di Garda

Comune di Bardolino

Comune di Lazise

Comune di Peschiera del Garda

Comune di Sirmione

Comune di Desenzano

Comune di Padenghe

Comune di Moniga del Garda

Comune di Manerba del Garda

Comune di Comune di Salò

Comune di Gardone Riviera

Comune di ToscolanoMaderno

Comune di Bogliaco

Comune di Gargnano

Comune di Tignale

Comune di Tremosine

Comune di Limone

Comune di Brenzone

Comune di Malcesine

Comune di Torbole

Comune di Riva del Garda

ORGANI DI CONTROLLO

ESERCITO ITALIANO

MARINA MILITARE

AVIAZIONE MILITARE

GUARDIA COSTIERA

CARABINIERI

POLIZIA DI STATO

GUARDIA DI FINANZA

CORPO FORESTALE DELLO STATO

VIGILI DEL FUOCO

PROTEZIONE CIVILE

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DEI TRASPORTI

FEDERAZIONI E LEGHE

Lega Bisse del Garda
http://www.legabissedelgarda.it/
F.I.C. – Federazione Italiana Canottaggio
http://www.canottaggio.org/
F.I.C.K. – Federazione Italiana Canoa e Kayak
http://www.federcanoa.it/
F.I.V. – Federazione Italiana Vela
http://www.federvela.it/

CENTRI NAUTICI

Comitato XIV Zona FIV
http://www.federvela.it/xiv-zona
Centro Nautico Bardolino
http://www.centronauticobardolino.it/
Circolo Nautico Brenzone
http://www.cnbvela.it/

Circolo Vela Arco
http://www.circolovelaarco.it/

Circolo Vela Gargnano S.C.R.L.
http://www.centomiglia.it/

Circolo Vela Torbole S.C.R.L.
http://www.circolovelatorbole.it/

Circolo Vela Toscolano Maderno
http://www.cvtmaderno.com/

Fraglia della Vela Malcesine
http://www.fragliavela.org/

Fraglia della Vela Riva
http://www.fragliavelariva.it/

Vela Club Campione del Garda
http://www.vccampione.org/

West Garda Yacht Club
http://www.westgardayachtclub.it/

Yacht Club Acquafresca
http://www.circoloacquafresca.it/

Yachting Club Torri
http://www.yctorri.it/
http://www.marina.difesa.it/

CLASSI VELICHE

Asitalia 470
http://www.470.it/

Asso 99 One Design
http://www.asso99.it/

Associazione di Classe Beneteau 25
http://www.platu25.org/

Associazione di Classe Blusail 24
http://www.blusail.com/

Associazione di Classe Mini 6,50 Italiana
http://www.velanet/mini650
Associazione di Classe Yngling
http://www.pinoyachts.com/
Associazione Italiana Classe 49er
http://www.49er.it/

Associazione Italiana Classe Finn
http://www.classefinn.it/

Associazione Italiana Classe First 8
http://www.first8.it/

Associazione Italiana Classe Fun
http://www.classefun.org/

Associazione Italiana Classe J 24
http://www.j24.it/

Associazione Italiana Classe Laser
http://www.assolaser.org/

Associazione Italiana Mumm 30
http://www.mumm30.it/
Associazione Italiana Vele d’Epoca
http://www.italnet.it/alve

Blu Sail 24 One Design
http://www.bs24od.com/

Classe Star XIV Distretto Iscyra
http://www.starclass.it/

International Soling Class
http://www.soling.com/
J22 Italia
http://www.j22.it/
Meteor Assometeor – Asd
http://www.assometeor.it/