pool

Parco delle cascate

Molina deriva il suo nome dalla presenza, in passato, di numerosi mulini azionati dalla forza idraulica di varie sorgenti, le stesse che danno luogo alle meravigliose cascate del Parco.
Visitare Molina è l’occasione per prendersi una pausa rilassante in mezzo alla natura, scoprendo paesaggi indimenticabili: il paese è immerso nel verde, al centro di tre valli profondamente incassate tra ripidi versanti boscosi e vertiginose pareti di roccia nuda.
Una visita a Molina significa anche fare un salto nel passato: il paese conserva intatte ancora oggi le caratteristiche di un antico borgo medievale ed offre i più svariati esempi della tipica architettura della Lessinia occidentale.

A pochi chilometri da Verona, immerso nel verde, il Parco delle Cascate di Molina vi aspetta per offrirvi il meraviglioso spettacolo delle sue cascate.Regalatevi momenti di pace tra natura e cultura: a pochi passi dal Parco, troverete a Molina l’atmosfera magica di un piccolo borgo medievale.
Il Parco delle Cascate di Molina è situato a Sud-Est del Paese in località Vaccarole, e si estende su una superficie di circa 80.000 mq..
Comprende l’ultimo tratto della Valle di Molina e la zona di confluenza con la Val Cesara ed il Vaio delle Scalucce. La definitiva emersione della regione lessinea avvenne durante l’era Terziaria, circa 25 – 30 milioni di anni fa, e le rocce di questo territorio, dal momento della loro esposizione in ambiente subaereo, vennero sottoposte all’azione costante degli agenti atmosferici che causarono, nel tempo, la loro alterazione e la loro frammentazione.
Il sistema idrografico dell’alta valle di Fumane, ha avuto un’origine fluviale e presenta morfologie giovanili, con vai dai ripidi versanti e stretti fondovalle dal profili a “V”. Le Cascate si sono formate lungo i corsi d’acqua per la presenza di rocce a diversa erodibilità.
I livelli argillosi impermeabili dei calcari cretacei del Biancone impediscono alle acque meteoritiche di filtrare nel sottosuolo, originando così delle sorgenti.
Forme caratteristiche legate all’azione della corrente sono solchi,nicchie e marmitte d’erosione visibili oltre che sul corso attuale, anche sulle pareti rocciose laterali, a testimonianza dei passati percorsi.
La particolarità di questo territorio è la ricchezza d’acqua, grazie all’esistenza di sorgenti perenni poste a Nord del paese di Molina. Il Parco oltre alle spumeggianti Cascate, offre al visitatore anche un paesaggio segnato dai boschi e prati, interrotti frequentemente da torrenti e rivi d’acqua che accosta la dolcezza del verde, nell’infinita varietà della vegetazione, al grigio degli speroni rocciosi.
E’ ritrovabile nel Parco una sintesi del paesaggio della bassa montagna, dove sentieri ed itinerari offrono al visitatore ora la serena solennità di una cascata d’acqua spumeggiante, ora la distesa di fiori multicolori tra un bosco ed un dirupo, ora la forra abitata da un vorticoso torrente.
Via Bacilieri, 1- Molina (Verona)
Telefono: 0457720185
http://www.parcodellecascate.it